QUALCHE FATTO CURIOSO SULLA VITAMINA C...

Quando si tratta di questa vitamina, siamo tutti esperti… sì una spremuta d’arancia, qualche fettina di limone con il tè caldo e facciamo il pieno di vitamina C (l’ acido ascorbico)

Devo deluderti, ma allo stesso tempo voglio incuriosirti, con la vitamina C non è tutto cosi scontato. Dirò ancora di più, ha delle proprietà veramente al limite di miracoloso. Quando parlavamo di vitamina D, dicevamo che una vitamina amante del sole, diverso invece con la vitamina C, perchè si degrada facilmente, sotto la luce, si distrugge con le alte temperature,, o si ossida per il contatto con il metallo.

Dove la  troviamo? Gli agrumi sono molto lontani dal primo posto, maggior contenuto nelle verdure a foglie verdi, rucola, poi assolutamente peperoni, anche peperoncino, cipolla, pomodoro, kiwi e solo dopo pompelmo, limoni, arance.


Al giorno d’oggi esistono decine di migliaia di studi scientifici su questa vitamina essenziale, sui benefici che porta la sua assunzione. Purtroppo la medicina ufficiale non sempre riconosce tutti questi benefici, nonostante gli studi che sono stati svolti a riguardo, anche da scienziati di tutto rispetto (per quale motivo?  ti darai la risposta da solo… )


Ma andiamo subito al sodo, cominciamo dalla cosa più semplice, sapevi che la bellezza della tua pelle senza le rughe, è direttamente collegata alla presenza della vitamina C nella tua dieta? 

Perché proprio la vitamina C è responsabile di maturazione di collagene. Il collagene è una molecola molto resistente che genera le fibrille del materiale fibroso che costituisce i legamenti, i tendini e la pelle. Insieme alla cheratina contribuisce a mantenere l’epidermide resistente, elastica e impermeabile. Per questo motivo, la sua assenza conduce alla formazione delle rughe. Si trova anche nelle ossa, nei vasi sanguigni, nella cartilagine, nei muscoli, nella cornea e nel tubo digerente. E per la sua corretta maturazione necessita della vitamina C. Sarai  d’accordo con me, che già  solo per questo non si può   sottovalutarla .


Un altro ruolo importantissimo ha la vitamina C nell'assorbimento del ferro. Il ferro è indispensabile per la produzione dei globuli rossi elementi presenti nel sangue , per il trasporto di ossigeno ai tessuti .

La carenza di ferro provoca tra l’altro affaticamento, irritabilità, insonnia, vertigini, capogiri, fiato corto, dolore toracico.  La vitamina C  rende possibile  l'assorbimento di ferro  NON EME  che si trova depositato nel fegato, nella milza, nel midollo osseo e rappresenta circa il 25% di ferro presente nel’organismo. Lo assumiamo attraverso  le carni ed alimenti vegetali  ( vi ricordate sicuramente il Braccio Di Ferro, che mangiava spinaci…).  Invece  il Ferro EME , proveniente da consumo di carne e si assorbe facilmente. 

Non finisce qua, questa coraggiosa vitamina è capace di ridurre il danno causato dal consumo di conservanti alimentari, come Nitrati e Nitriti (che sono praticamente ogni presente ) I nitrati, non sono particolarmente nocivi, ma possono trasformarsi in  più pericolosi nitriti 

I nitriti, reagiscono con le ammine dei cibi proteici e danno le N-nitrosammine che sono riconosciute come altamente cancerogene e questo avviene nello stomaco con la sua acidità oppure se si fanno cotture ad elevata temperatura.  I nitriti si possono legare anche con l’emoglobina, dando la metaemoglobina, il che significa meno trasporto di ossigeno nell’organismo. A contrastare l’azione nociva e le reazioni di nitriti e nitrati negli alimenti agisce benissimo. Un antiossidante naturale come la vitamina C che è aggiunta ai prodotti alimentari con nitriti e nitrati riduce la loro potenziale nocività. 


La vitamina C esercita effetti immunostimolanti antivirali, potenzia il sistema immunitario e il ricambio di glutatione (un importante antiossidante intracellulare), combatte lo stress ossidativoneutralizza i radicali liberi extracellulari liberati dalle cellule del sistema immunitario in risposta agli agenti patogeni , sopprime la replicazione virale e inattiva direttamente dei virus.

Quando parliamo di questa vitamina, dobbiamo porre la nostra attenzione alle dosi, la dose raccomandata di 60/90 mg al giorno, permette di non avere i sintomi da scorbuto. Ma per avere tutti i benefici dalla vitamina C gli scienziati consigliano, per un soggetto sano la dose giornaliera di 10 /15 gr, dipende dalla tolleranza intestinale, per via della acidità può  provocare la scarica di diarrea , quindi la dose deve essere abbassata. La vitamina C è priva di effetti collaterali. Senza dubbio è tra i nutrienti e i supplementi più sicuri oggi disponibili.

Noi ti auguriamo tanta salute e benessere

A presto



Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published